La bimba pazza fa sogni strani – Giuliana Andreucci

La bimba pazza fa sogni strani, sogna di volare, lei.. Si, ma questo lo fanno tutti i bambini. Lo fanno anche i grandi, loro sognano di volare liberi in spazi aperti e chissà se quando lo raccontano non parlano più che altro di sogni ad occhi aperti. La bimba pazza, lei no, lei di solito vola in casa, alza poco i talloni, la bimba pazza, e leggera, come se fosse la cosa più naturale del mondo vola sul soffitto. Usa questo metodo anche per spostarsi da una parte all’altra del corridoio, così, una normalissima alternativa al solito camminare, magari per…    Leggi tutto

Ero libera dal corpo – Ilenia P.

Era pomeriggio, ero a casa di mio padre nella mia stanza. Mi ero buttata sul letto, cuffiette nelle orecchie, l’audio in questione, e avevo iniziato ad ascoltare convintissima che sarei uscita di lì a poco. Se non fosse che due ore dopo mi sveglio. Mi ero addormentata come una pera cotta. Le cuffiette nelle orecchie erano ormai mute e io avevo solo voglia di piangere. Non ci ero riuscita. Non sapevo più farlo. Tanti anni a sperimentare uscite in modo naturale per poi trovarmi così a non riuscire a fare più niente. Ricordo di essermi tirata via le cuffie dalle…    Leggi tutto

L’Intervento degli Esseri, un abbraccio – Isa A.

La mia prima esperienza che ricordo in astrale è stata durante un post operatorio a cinque anni e mezzo.  Ero stata sottoposta ad in operazione all’occhio sinistro. Ero praticamente cieca in quell’occhio in più avevo uno strabismo. In questa esperienza mi sveglio dentro un grande incubatrice con una calotta di vetro trasparente . Non riuscivo a muovermi ma non avevo paura. Stavo bene. Mi si avvicinano degli esseri alti e bellissimi. Simili a quelli  che chiamano i Nordici. Stanno controllando i miei parametri è all’altezza del viso e della testa lavorano con delle luci potentissime che mi fanno tepore e non…    Leggi tutto

Il Prato dell’Aldilà – Lucia M.

Questo mi è successo tanti anni fa: avevo ventun’ anni, aspettavo il mio primo bambino e durante un prelievo di sangue per alcuni accertamenti, sono svenuta. Subito mi sono sentita galleggiare cullata da una nebbiolina colorata molto gradevole, mi sembrava una spirale e in fondo vedevo una luce forte.  Arrivata vicino alla luce, mi sono ritrovata in un prato verde intenso pieno di fiori di ogni colore. Ero pervasa da una pace sconosciuta e persistente, restavo appena fuori dalla nebbia che mi aveva portato li, e ammiravo incantata i colori meravigliosi molto più vividi di quelli che ero abituata a…    Leggi tutto

Volare tra le nuvole sopra l’oceano – Alessio L.

Mi chiamo Alessio Lilliu, ho 23 anni, e sono stato molto fortunato, perché 5 anni fa iniziai il mio percorso con la meditazione, incontrando per “puro caso” un maestro. Tutt’ora questa persona mi ha insegnato grandi cose, sopratutto una, l’arte di sognare, di vedere la vita al di fuori di quella fisica. Penso sia la cosa più importante che qualcuno mi abbia mai insegnato. La vita astrale. Oggi 06/11/2017 alle ore 15:00 circa, sento di essere rilassato ma non penso al viaggio, così d’istinto decido di addormentarmi un oretta. Dopo quasi venti minuti di rilassamento, avverto le vibrazioni, il corpo…    Leggi tutto

Un Rote* di Amore – Carlo B.

*R.O.T.E= termine creato da Robert Monroe che significa una sorta di palla di pensieri ed idee condensate che viene trasferita da un’anima all’altra. (Related Organized Thought Energy). Volo in alto ad una cinquantina di metri…c’è un cambio di livello del sogno…esco da una specie di struttura di vetro e metallo…esco dal lucido e rimango per qualche secondo sospeso nel vuoto. Mi materializzo in casa, nella mia stanza da letto. La mia consapevolezza è altissima, sono fuori dal corpo e l’ambiente pulsa di vita ed energia. La mia stanza è perfettamente reale, niente cambia e le cose sono tutte al loro…    Leggi tutto

La signora degli Strati – Carlo B.

Mi guardo intorno e la prima cosa che penso è: Questo non è un normale lucido! Mi guardo intorno e vedo un mondo…totalmente reale. Non devo stabilizzare nulla, non ci sono cambiamenti di forme, le cose sono nitide e non devo richiedere chiarezza come in OBE. Faccio dei test per capire dove mi trovo. Do un pugno ad un armadietto a muro che si lascia penetrare senza difficoltà e poi ritorna perfettamente uguale a prima, creando una serie di piccole onde concentriche che si ricompattano subito dopo. La sensazione è quella di perforare del soffice burro…o un liquido molto denso……    Leggi tutto

Incontro con sfera di luce intelligente – Carlo B.

Mi sdraio sul letto, stanchissimo, senza fare nulla dopo pochi minuti perdo il contatto col corpo e sprofondo nel solito spazio oscuro. Vado verso l’alto usando solo la volontà. Mi muovo fra ambienti sfuocati e dopo un po’ di giretti avverto un cambio totale di livello del sogno. Qualcosa mi sta attirando…rimango sospeso nel buio di fronte ad una sfera luminosa di colore giallo chiaro. Noto che la sfera è perfettamente al centro del mio campo visivo ad una distanza verosimile di dieci, venti metri. Dietro c’è un immenso campo oscuro con una fascia più scura che crea una specie…    Leggi tutto

Un recupero verso l’Alto – Micky B.

  Premetto che sto quasi finendo di leggere il nuovo libro di Bruce Moen sull’Aldilà (viaggi nell’Ignoto) e credo potrebbe avermi influenzato e/o suggestionato da quanto mi sta appassionando. Ieri pomeriggio sono stato al funerale della mamma di una mia cara amica in chiesa e, spontaneamente ho avuto un richiamo, una ispirazione e, mentre seguivo distrattamente le parole del sacerdote, cercavo di immegermi dentro di me. Ero come presente, bilocato dentro una dimensione interna, e fuori ascoltavo e seguivo gli ordini del sacerdote e le litanie ecclesiastiche, alzandoni e sedendomi distrattamente sulla dura panca di legno della chiesa. Dapprima immaginai…    Leggi tutto

Lo svenimento – Paola Z.

  Fin da bambina mi sono sempre resa conto di non appartenere a questo mondo…. o meglio mi sono e mi sento un’estranea a questo mondo. Non avevo amici perchè per il mio carattere chiuso facevo fatica a legare con chiunque. Poi crescendo le cose sono in un certo senso cambiate. Ai tempi scrivevo poesie e mi isolavo spesso, andando a sedermi sotto un albero (vivevo in campagna, mio papà era coltivatore diretto) e mi soffermavo a guardare le nuvole passare lentamente sopra di me. ​ Sapevo fin da allora che c’erano altre vite oltre la nostra e altri mondi…    Leggi tutto