Tecnica del Conto alla Rovescia

Come abbiamo visto il segreto per ottenere una OOBE è quello di riuscire ad addormentare il corpo fisico mantenendo la mente in stato veglia e vigilanza.
Se siamo in grado di non farci incantare dai pensieri che ci accompagnano gradualmente ad una fase di passività e poi ad ascoltare suoni ed immagini senza alcuna nostra partecipazione possiamo mantenere un certo controllo della situazione ed avere una uscita volontaria dal nostro corpo.
Il conto alla rovescia è una tecnica che ci facilita questo compito perché mantiene impegnata la mente in uno stato di leggera vigilanza durante la fase di addormentamento del corpo fisico. Funziona così :

  •  Cerchiamo di alzarci la mattina presto dopo un ciclo di sonno di almeno 4 ore. Ci svegliamo, ma non troppo, e svuotiamo la mente dai pensieri con la meditazione, per chi la conosce o con una vocalizzazione (ad esempio del mantra Om); bastano 20 minuti. Mi raccomando non sdraiati ma seduti comodi o sul divano o sul letto per non addormentarci subito.
  • Dopo aver vocalizzato ci sdraiamo in posizione supina sul letto, facciamo la richiesta di aiuto al nostro Sé superiore e formuliamo mentalmente il piano d’azione che ci permetterà di decidere e pianificare cosa vogliamo fare una volta usciti dal corpo (vedi piano d’azione).
  • Cominciamo a contare mentalmente a ritroso partendo da 100 …99…98…97…96…. Osserviamo attentamente quello che succede e noterete che mentre il corpo si addormenta e non lo sentiremo più, la mente ad un certo punto non riuscirà più a concentrarsi e verrà distratta da altri pensieri. In tal modo saremo costretti a recuperarla ricominciando a contare dal punto in cui eravamo arrivati.
  • Passato un pò di tempo ci accorgiamo che il nostro corpo si sta irrigidendo e non lo sentiremo più da quanto è rilassato. Da quel momento avremo due possibilità che si presenteranno una dopo l’altra: se saltiamo la prima (pre-rem) non importa perchè passeremo alla seconda (post rem)
  • FASE PRE-REM :

Siamo ancora svegli e coscienti, e stiamo percependo i primi sogni sotto forma di voci o suoni ed immagini sfocate. Poniamo attenzione ad essi ed estraniamoci non immedesimiamoci e facciamo subito il tentativo di alzarci.
 Attenzione non dobbiamo pensare o immaginare di alzarci dobbiamo sollevarci come se lo stiamo facendo col corpo fisico.
Perchè?…..Perchè attendiamo vibrazioni o rumori o segnali e non arriva nulla. ..non è detto che arrivino ed il treno passa .Perchè la maggior parte delle volte non lo facciamo perchè siamo perfettamente convinti di trovarci col corpo fisico ed attendiamo altro tempo fino ad addormentarci.
Una volta sollevati saremo ancora convinti di trovarci in piedi col corpo fisico perciò RICORDATE: DOVETE FARE UN SALTINO altrimenti ne avremo la certezza!! La prova del saltino ci permette di avere uno shock per capire perfettamente di trovarci in OOBE perchè il nostro veicolo comincerà a ricadere più lentamente a terra ed a fluttuare dato che in astrale la legge di gravità risponde in maniera differente (e non chiedetemi il motivo).

  •  FASE POST-REM:

Se abbiamo fallito la fase precedente non importa esiste questa grande possibilità che accade più del 50 per cento delle volte: ci svegliamo dentro il sogno.
Che significa? In pratica mentre stiamo sognando avviene qualcosa di inaspettato che ci fa rendere conto di sognare o addirittura ci sogniamo di sdraiarci sul letto e fare la tecnica del conto alla rovescia (o altre tecniche)
Questo vuol dire che tutto quello che facciamo ripetutamente diventa una abitudine anche nel mondo dei sogni, ve lo assicuro. Mi raccomando dato che siamo coscienti facciamo il saltino anche in questa fase.

Inserisco video Youtube  :

Un abbraccio
Micky Bizzarri

Seminari e Corsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *